NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Ecco il Toro del Duca di Clarence. la nuova "Bestia della Regina"

Articolo redazionale del 04 Marzo 2018

Con anno di conio 2018, riportato sul fronte della moneta, è in arrivo, sul mercato internazionale, la quinta "Bestia della Regina": Il Toro Nero di Clarence (Black Bull of Clarence) 

OREGOLD® è, come sempre, la prima azienda italiana a proporla sul mercato.

Questa coniazione è parte della serie denominata "Le Bestie della Regina", 10 monete celebrative dell'incororonazione di sua Maestà, la regina Elisabetta II, avvenuta nel 1953. Cliccando sui prossimi link troverete alcuni articoli descrittivi delle precedenti 4 emissioni e sulla storia delle "Bestie della Regina. Eccoli qui in sequenza: 

Il Leone d’Inghilterra (anno di conio: 2016) e la storia delle Bestie della Regina

Il Grifone di Edoardo III (anno di conio: 2017)

Il Drago del Galles (anno di conio: 2017)

L'Unicorno di Scozia (anno di conio: 2018)

 

La quinta Bestia vede rappresentato, come detto, un Toro Nero, uno dei simboli della dinastia York,  che vede la sua prima apparizione negli stendardi araldici reali, ad opera di Edoardo IV, re d'Inghilterra nonchè primo York a sedere sul trono del regno.

Il nome di questa moneta si completa con l'aggiunta di "Clarence", dove si intende indicare il titolo di "Duca di Clarence", una onorericenza attribuita per la prima volta a Lionello di Anversa, figlio di Edoardo III (nel lontano 1362) e probabilmente derivante dalla città di Clare nel Suffolk, facente parte delle proprietà di Lionello di Anversa.

La "Paria d'Inghilterra" (in seguito sostituita con il nome di "Paria del Regno Unito"), ossia i nobili titolati dalle varie corone si diramano in una miriade di nomenclature diverse, rendendo alquanto affascinante, nonchè difficile da perlustrare nelle sue infinite variazioni, la storia nobiliare dell'attuale Regno Unito nel corso dei secoli precedenti e sino ad oggi. 

Dal punto di vista numismatico, sappiamo già quanto la storia d'inghilterra abbia e continui ad influire sulle coniazioni monetarie di tutto il globo.

Anche questa moneta esprime, in maniera sublime, le capacità artistiche (e commerciali) della gloriosa Zecca Reale.

 

 

Il lato diritto vede quindi un potente Toro, sormortare, difendolo, uno scudo rappresentante gli eserciti reali che sconfissero i Lancaster e videro la salita al trono del primo re della dinastia York. La scritta che lo contorna recita: "BLACK BULL OF CLARENCE - 1oz. FINE GOLD - 999,9 - 2018".

 

Il lato di testa rimane invariato e vede il quinto, in ordine di apparizione, ritratto di Elisabetta II impresso su tutte monete coniate dalla Zecca Reale dal 1953 ad oggi. Il valore nominale è pari a £ 100 Pounds (Sterline). 

     

       

L'incisore autore di entrambi i lati della moneta è un giovane impiegato della Zecca Reale. di nome Jody Clark. Le sue iniziali sono impresse appena sotto lo scudo reale del lato diritto.

 

 

Lo staff di OREGOLD® - Investire in Oro