NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Sterlina d'Oro: la "Sovrana" delle monete in oro da investimento

Deve il suo appellativo di “Sovrana d’Oro” ( nel suo paese d’origine e nei paesi anglofoni si traduce con Gold Sovereign) alla primogenita delle tipologia nata per volere di Re Enrico VII nel 1489.

Fu infatti coniata una moneta che, secondo le intenzioni del re, non avesse precedenti per maestosità e simbolismi riportati sulla stessa.

Cliccando qui potete leggere maggiori dettagli sulla storia della sua nascita.

Dopo varie vicissitudini, durate oltre 300 anni, solo dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo iniziò una nuova riforma monetaria mondiale che vide l’oro essere utilizzato come misin oroura del valore e standardizzata a livello globale.

La Gran Bretagna, potenza dominante, scelse come moneta principale un taglio con un valore nominale pari a 20 scellini e questa moneta ereditò il nome di “Gold Sovereign”.

 

 

 

Era nata così la Sterlina d’Oro cosi come la conosciamo tutt’ora.

Le sue misure vennero definite nel 1816 con la legge detta del Great Regoinage che stabilì le sue caratteristiche principali:

Il suo peso lordo: Gr. 7.9881

Il suo titolo di purezza in millesimi e carati: 916.66% ovvero 22kt.

Il suo spessore: mm. 1.52

Il suo diametro: mm 22.05

Queste sono, a tutt’oggi, immutate tranne che in un particolare, riferito al suo spessore, che aumentò dal 2013 in poi in virtù di un cambiamento della lega dei metalli che la compongono. E’stata aumentata la percentuale di rame e diminuendo quella dell’argento (senza ovviamente comportare variazioni sulla quantità di oro che è rimasta immutata). I diversi pesi specifici dei metalli coinvolti hanno costretto i tecnici della Royal Mint (la Zecca Reale Inglese) a inspessirla per mantenere inalterate le caratteristiche principali.Il suo colore dominante ha assunto una tendenza al rossiccio in contrapposizione al giallo oro dominante delle coniazioni precedenti.

La Sterlina d’Oro nelle scelte degli investitori risulta essere la moneta più ricercata e diffusa.

Ma non solo: è diventata anche una moneta ricercatissima dai collezionisti di tutto il mondo ed è la scelta preferita, specie nelle versioni Fior di Conio, per regali di prestigio e ricorrenze particolari. La moneta “Fior di Conio” (in inglese: uncirculated) è ogni moneta che non presenti su di essa segni di nessun genere e ciò le rende particolarmente belle dal punto di vista estetico.

Dalla sua prima coniazione avvenuta nel 1817 la sterlina in oro riporta sul lato di testa il profilo del regnante in carica mentre sul dorso, ha prevalso, ad eccezione di alcuni anni e di alcuni conii celebrativi, il bassorilievo di un incisore italiano: Benedetto Pistrucci. Il suo “San Giorgio che uccide il Drago” è divenuto il vero simbolo della moneta in oro più nota al mondo.

Se vuoi conoscere altre curiosità, notizie e informazioni sulla sterlina in oro visita la pagina delle nostre News. Clicca qui per accedere